Molo Italia

Già in passato esistente come piccolo molo è stato ingrandito ed abbellito negli anni successivi al termine della seconda guerra mondiale.

La ristrutturazione del molo Italia è avvenuta col trasporto dell'imponente materiale fornito dalle macerie della città distrutta dai bombardamenti, tra di essi si notano alcuni elementi architettonici che provengono dal distrutto palazzo del comune che era sito in piazza Beverini. A metà del braccio che si spinge verso il porto mercantile, il 7 ottobre del 1962, è stato inaugurato un cippo ed un'àncora a ricordo dei marinai del cacciatorpediniere "Alpino", in questo stesso punto affondato durante un bombardamento aereo. Dal lato verso il porto, il molo è utilizzato per attracco delle imbarcazioni da diporto, da pescherecci e da rimorchiatori in servizio nel porto.
Il molo Italia, così come la passeggiata Morin, è molto frequentato sia dagli abitanti della Spezia che dai turisti, soprattutto nelle ore serali, dove si può godere di una leggera brezza che stempera le calure estive.

Molo Italia